Laila Pozzo. Favolosità

  • Autore/Autrice: Laila Pozzo
  • Data Inizio: 15.07.2024
  • Data Fine: 19.07.2024
  • Dove: Goethe Institut
  • Indirizzo: Via Savoia, 15
  • Orari: lunedì 14-19, martedì - venerdì 9-19, sabato 9-13
  • Ingresso: libero
  • Tel. / Mob.: 06 8440051
  • E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Descrizione Evento:

     

    Mostra fotografica di Laila Pozzo che ritrae le sette protagoniste trans del film Le Favolose di Roberta Torre.
    La Favolosità, tema al centro de Le Favolose, incarna e rappresenta tutto quanto è stato storicamente e culturalmente rimosso, quindi vietato alle persone trans. Il termine non si riferisce esclusivamente a un fattore fisico ed estetico quanto piuttosto a una dimensione culturale. Siccome l’esperienza trans agisce e si concretizza sul corpo, essa significa visibilità, centralità di un corpo negato quindi “corpo politico”, riscattato alla struttura patriarcale, a essa sottratto dalla propria autodeterminazione. Favolosità è la metafora di una vita sottoposta a continuo ricatto e la cui espressione è per sua natura una lotta di liberazione. Negli ultimi anni il termine e l’aggettivo associato sono stati aspramente criticati nel loro uso da una parte del femminismo trans escludente, motivo per cui il suo significato è diventato una risposta a quella parte oltre che segno distintivo delle battaglie delle persone trans, no binary e trans femministe.

     

    Laila Pozzo, fotografa, laureata in Architettura al Politecnico di Milano. Ha studiato con Giuliana Traverso e ha lavorato come assistente con importanti fotografi come Douglas Kirkland, Sarah Moon e Joyce Tenneson. È stata selezionata alla 5a Biennale dei Giovani Artisti dell’Europa Mediterranea – Marsiglia 1990. Ha inoltre partecipato a numerose mostre, sia personali che collettive. Tra i suoi premi, i più notevoli sono “Le Logge” al Toscana Foto Festival (miglior portfolio) e “Lomographic World League”. Nel 2019 vince il “Premio alla carriera alla miglior fotografa donna” al Trofeo Internazionale di Fotografia di Benevento. Le sue immagini sono ritratti dei protagonisti dell’industria e reportage delle più grandi aziende internazionali. Ha collaborato con alcune delle più importanti testate italiane: Arbiter, Arte, Capital, Cartier Art, Class, E-il mensile, Gentleman, Glamour, How to spend it, Interview, Monsieur, Uomo Vogue e Vanity Fair. È molto appassionata di arte e cinema e nel 2014 ha avviato il suo progetto www.breakaleg.it, mostrando la sua visione peculiare del teatro e degli attori.