Amelia Dely e Tanguy Bombonera. Fortuiti scorci di luce e vedute taciturne

  • Autore: Amelia Dely, Tanguy Bombonera
  • Curatore: Libri Finti Clandestini
  • Data Inizio: 18.11.2022
  • Data Fine: 07.12.2022
  • Dove: Officine Fotografiche
  • Indirizzo: Via Giuseppe Libetta, 1
  • Orari: lunedì - venerdì 10.00-13.30 / 15.30 – 19.00
  • Ingresso: libero per i soci
  • Tel. / Mob.: 06 97274721
  • E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Descrizione Evento:

     

    Utilizzando pellicole fotografiche 35 mm a colori, scadute agli inizi degli anni 2000, imprevedibilmente alterate dal passaggio del tempo, gli artisti hanno affrontato l’esercizio della doppia esposizione, scegliendo di esplorare aree urbane e luoghi resi anonimi dalla sovrapposizione degli scatti in diverse zone della penisola.

    Amelia Dely ha fotografato con una macchina fotografica Contax 159, ha poi riavvolto il rullino che è stato nuovamente utilizzato da Tanguy Bombonera con una macchina View-Master Personal Stereo Camera a due obiettivi.

    I risultati di questa pratica condivisa, di volta in volta pensati oppure lasciati al caso, sono sorprendenti e poetici, frutto di un lavoro totalmente svolto con strumenti e materiali analogici.

    Un libro d’artista fatto a mano e realizzato in due/tre copie dal collettivo Libri Finti Clandestini, interpreta con pop-up e altri interventi e materiali le immagini.

    Infine il catalogo edito in occasione della Mostra da Bonvini 1909 raccoglie e presenta tutta la ricerca e le immagini con un testo critico di James Bradburne, direttore della Pinacoteca di Belle Arti di Brera, e un articolo di Simone Sbarbati direttore della rivista online FrizziFrizzi.

    Le opere sono in vendita.

    Amelia Dely al secolo Elisa Mapelli (Monza, 1998) è una fotografa e grafica italiana. Trova divertente e stimolante distorcere la realtà associandola a un volto, una forma o un semplice colore diverso.

    Tanguy Bombonera (Milano, 1988) è un fotografo italo-argentino con la passione per le macchine fotografiche analogiche acquistate nei mercatini dell’usato, fino a, talvolta, rischiare di diventarne un accumulatore seriale.

    Libri Finti Clandestini è un collettivo artistico che realizza oggetti editoriali sperimentali, in copia unica o in piccole tirature, utilizzando gli scarti provenienti da cartiere, tipografie o magazzini abbandonati, collaborando con artisti dalle diverse provenienze.

    Bonvini 1909 è un’impresa culturale e creativa nata dal recupero dell’antica Cartoleria e Tipografia Fratelli Bonvini Milano. Gli spazi restaurati testimoniano oltre un secolo di storie e passioni: scrittura, lettura, editoria, tipografia, grafica e arte.