Vivere la fotografia a Roma

La guerra addosso. Tracce del primo conflitto mondiale sui corpi e nelle menti dei sopravvissuti

  • Autore: ---
  • Curatore: Ludovico Testa, Costantino Di Sante
  • Data Inizio: 26.09.2019
  • Data Fine: 14.11.2019
  • Dove: Casa della Memoria e della Storia
  • Indirizzo: Via di San Francesco di Sales, 5
  • Orari: lunedì - venerdì 09.30-20.00
  • Ingresso: libero
  • Tel. / Mob.: 066876543, 0645460501
  • Descrizione Evento:

     

     

     

     

    Dal 26 settembre al 14 novembre 2019 la Casa della Memoria e della Storia ospita “LA GUERRA ADDOSSO” la mostra foto-documentaria che si propone di mettere in risalto le conseguenze drammatiche provocate dalla Prima guerra mondiale sui corpi e sulle menti dei sopravvissuti.

    Attraverso il vastissimo materiale fotografico e documentario a disposizione sulla Grande Guerra e le fonti d’archivio custodite presso enti e organizzazioni - quali la Croce Rossa Italiana, i comitati di assistenza agli invalidi di guerra e, in ambito regionale, l’ospedale San Lazzaro di Reggio Emilia, l’Istituto Ortopedico Rizzoli e il Museo del Risorgimento di Bologna - l’esposizione, dopo aver delineato un quadro generale dell’impatto traumatico del conflitto, focalizza l’attenzione sulla determinante opera di assistenza dispiegata dall’organizzazione sanitaria sui campi di battaglia così come nelle retrovie del fronte.

    I quattro momenti fondamentali sui quali è stato realizzato il percorso della mostra, a cura di Ludovico Testa e Costantino Di Sante, sono: le moderne armi di distruzione e il paesaggio devastato dal conflitto, le mutilazioni fisiche e psichiche dei soldati, la gestione dell'emergenza, gli approcci terapeutici e, là dove fu possibile, il reinserimento degli invalidi nella vita sociale e produttiva del paese.

    Il progetto grafico, ispirato allo stile futurista, in quanto movimento coevo e dall’impatto “deflagrante”, contribuisce alla rievocazione del clima dell’epoca e a porre in risalto il contrasto tra l’entusiasmo patriottico che accompagnò l’entrata in guerra dell’Italia e le indelebili tracce lasciate dal conflitto nel corpo e nella mente di decine di migliaia di militari.

    Inaugurazione, giovedì 26 settembre alle 18.00 alla Casa della Memoria e della Storia, con la partecipazione dei due curatori e di Ugo Pavan Dalla Torre, rappresentante dell’ANMIG (Associazione Nazionale fra Mutilati e Invalidi di Guerra).

    La mostra è promossa da Irsifar (Istituto Romano per la Storia d’Italia dal fascismo alla Resistenza), Istituto Nazionale Ferruccio Parri, Associazione Nazionale fra Mutilati e Invalidi di Guerra. Casa della Memoria e della Storia è un progetto di Roma Capitale con Biblioteche di Roma, con il supporto di Zètema Progetto Cultura.