Vivere la fotografia a Roma

Marco Bucchieri. Solo Show

  • Autore: Marco Bucchieri
  • Curatore: Barbara Martusciello
  • Data Inizio: 29.09.2019
  • Data Fine: 20.10.2019
  • Dove: Antigallery
  • Indirizzo: Piazza degli Zingari, 3
  • Orari: 18:00 – 02:00
  • Ingresso: libero
  • Tel. / Mob.: 06 454545
  • E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Descrizione Evento:

     

     

     

     

    Riprende domenica 29 settembre 2019, dalle ore 19.00, la rassegna di mostre fotografiche FotograficaMONTI curata da Barbara Martusciello che in questo quinto appuntamento della kermesse ha coinvolto Marco Bucchieri, scrittore e artista visivo che si esprime con la fotografia esplorando la relazione con l’altro da sé, con l’ambiente circostante e l’interiorità umana sollecitata da tale connessione.


    Romano di nascita e attualmente di stanza a Bologna, Bucchieri ha esposto in numerose personali e collettive in Italia e all’estero, con foto in collezioni private in Italia, Inghilterra, Danimarca, USA, Turchia e Spagna e nelle collezioni dell’Accademia di Belle Arti di Brera (MI), del MUSEF di Senigallia (AN) e della Galleria d’Arte Moderna di Cento (FE). Nel 2015 è stato selezionato dall’Accademia di Brera per una Residenza d’Artista sull’Isola Comacina (Como) e il suo libro, “Le Attese Imperfette” (QuduLibri, 2018), raccoglie una parte rilevante della sua produzione, con fotografie e testi dal 2013 al 2017.


    L’attuale personale segue la mostra romana a Le Tartarughe di Piazza Mattei, curata da Takeawaygallery che ha seguito il lavoro dell’autore anche in questa nuova avventura, con una ventina di foto circa selezionate dal più recente ciclo dell’autore, realizzato tra il 2018 e il 2019.
    Marco Bucchieri è attivo sulla scena artistica fin dagli anni ’70, con una ricerca volta alla creazione di immagini fortemente letterarie. Il suo interesse per una narrazione che approfondisce i disagi comunicativi delle e tra le persone, nella collettività così come interiore, lo ha portato a scatti in cui si evince una sorta di alienazione con linee e colori che volutamente – come rilevato nella sua precedente mostra – mutano la normale percezione della realtà trasformata in una sorta di “riflesso di un progressivo isolamento esistenziale. Dopo Le Attese Imperfette – serie condensata in racconti direttamente scritti a inchiostro sullo scatto – in Enjoy the silence il senso di spaesamento, di isolamento e di frattura comunicativa appare come in emersione da scenari di valenza estetica più formale. Le figure umane sembrano assistere alla propria recita muta, nella quale i legami, le intimità, le relazioni, sentimentali o di amicizia o puramente di vicinanza, sono definite dal quadro, certamente espresso da parole e popolato da rumori e suoni (compresi quelli della natura) ma che scompaiono, come esclusi dall’utilizzo di una cuffia, lasciando un alone di silenzio. La scelta del colore e di una bassa definizione, spesso con carattere nebbioso, è originata dall’intenzione di delineare una realtà silenziosa ma in produzione di richiesta di esistenza.”
    Questa #5 tappa fa parte della rassegna FotograficaMONTI, che propone mostre ogni quindici giorni circa, – da aprile a luglio 2019 e da fine settembre del 2019 in poi – in cui la curatrice, coinvolgendo fotografi e artisti che manifestano la propria ricerca attraverso la fotografia, propone un’ideale, ampia panoramica di stili, poetiche, appartenenza generazionale e formazione differenti nel segno di un linguaggio visivo duttile e di impatto comunicativo sempre molto intenso come lo è, appunto, la Fotografia, intendendo fare di AntiGallery un informale ma dedicato luogo del confronto sulla produzione fotografica.


    La Mostra rientra nella settimana del RAW: Rome Art Week