Vivere la fotografia a Roma

Lunedì, 24 Giugno 2019 06:42

Reyner Banham e Ludovico Centis. The Empire, un parallelo di rovine e paesaggi

Written by
Vota questo articolo
(0 Voti)

dal 27.06.2019 al 28.07.2019

Campo

  • Autore: Reyner Banham, Ludovico Centis
  • Data Inizio: 27.06.2019
  • Data Fine: 28.07.2019
  • Dove: Campo
  • Indirizzo: Via della Marrana, 94
  • Orari: lunedì - venerdì 10.00-13.00 / 15.00-18.00
  • Ingresso: libero
  • Tel. / Mob.: 06.64400145
  • E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Descrizione Evento:

     

     

     

     

    La mostra Un parallelo di rovine e paesaggi mette in relazione due estese ricerche sul campo che si sono svolte negli ultimi cinquant'anni nel West americano, quelle di Reyner Banham e Ludovico Centis.

    La ricerca di Banham si sviluppò a partire dagli anni '60 e tradusse in documentari televisivi per la BBC come Roads to Eldorado del 1979 e poi nel libro Deserti americani, pubblicato nel 1982.
    Quella di Centis è stata condotta dal 2013 nel quadro dei suoi studi in corso sugli spazi legati all'eredità nucleare - e in particolare il Progetto Manhattan - negli Stati Uniti.

    Il parallelo tra le due ricerche sul campo è realizzato attraverso materiali inediti e mai esposti in precedenza, provenienti dal Getty Research Institute di Los Angeles e dagli Architectural Association Archives di Londra, e si svolge a due scale. La prima è una scala continentale e viene tradotta in una mappa in cui i percorsi seguiti da Banham e Centis vengono ritracciati e messi in relazione con le risorse naturali e le infrastrutture del complesso militare. La seconda è una scala locale, con la selezione di quattro casi studio guidata da una serie di rimandi e collegamenti espliciti o più sottili: Ocatillo Camp di Frank Lloyd Wright e il Silurian Dry Lake per Banham e l'aeroporto di Wendover e la Salton Sea Test Base per Centis.

    Le esplorazioni e lavoro sul campo di Banham e Centis fanno parte di una consolidata tradizione di viaggi on the road in Nord America, sperimentata da scrittori come Jack Kerouac e William Least Heat-Moon e artisti come Ed Ruscha e Lee Friedlander. Questo tipo di rituale è stato ripreso anche da europei, inclusi artisti, studiosi e pensatori che hanno prodotto opere e testi seminali dopo i loro viaggi, tra cui Robert Frank, Simone de Beauvoir e Jean Baudrillard.

    Nel complesso questa ricerca non è semplicemente indirizzata a rivelare testi o episodi più o meno famosi della vita di Banham, ma a confrontarsi con il suo lavoro, testarne la validità e punti di debolezza, producendo nuove opere testuali e visive che hanno l'ambizione di stabilire un dialogo e diffondere i semi di un lascito intellettuale brillante, sfaccettato e talvolta sfuggente come quello che ci ha lasciato Reyner Banham.

    Testi: Ludovico Centis
    Fotografie: Reyner Banham, Tim Street-Porter e Ludovico Centis
    Disegni e mappe: The Empire (Ludovico Centis con Tommaso Petrosino)
    Copy editing: Elizabeth Selby

    Dopo Un parallelo di rovine e paesaggi presso la galleria Campo a Roma tra giugno e luglio 2019, si terranno successive mostre a Buffalo, NY, Londra e Los Angeles tra il 2019 e il 2022.

Read 83 times Ultima modifica il Martedì, 30 Luglio 2019 13:48