Vivere la fotografia a Roma

Lunedì, 15 Ottobre 2018 21:15

Martino Lombezzi. Resolution 808. Inside the Yugoslavia Tribunal

Written by
Vota questo articolo
(0 Voti)

dal 18.10.2018 al 09.11.2018

Officine Fotografiche

  • Autore: Martino Lombezzi
  • Curatore: Daria Scolamacchia
  • Data Inizio: 18.10.2018
  • Data Fine: 09.11.2018
  • Dove: Officine Fotografiche Roma
  • Indirizzo: Via Giuseppe Libetta, 1
  • Orari: lunedì – venerdì 10.00-19.00
  • Ingresso: libero
  • Tel. / Mob.: 06 97274721
  • E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Descrizione Evento:

     

     

    Un progetto di Martino Lombezzi e Jorie Horsthuis
    a cura di Daria Scolamacchia, Designer Marcello Piccinini
    La mostra è prodotta da Festival della Diplomazia col supporto dell’Ambasciata dei Paesi Bassi in Italia e di Officine Fotografiche. L’iniziativa è parte di Contemporaneamente Roma 2018, promossa da Roma Capitale - Assessorato alla Crescita culturale.

    Il Tribunale penale internazionale per l’ex Yugoslavia (ICTY) è stato creato nel 1993 dal Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite per indagare sui crimini di guerra che avvenivano nel conflitto balcanico: assedio, detenzione in campi di concentramento, uccisioni di massa, genocidio. Per la prima volta nella storia un tribunale è stato istituito nel mezzo di una guerra, con il compito di perseguire e giudicare i principali responsabili politici e militari delle atrocità. Non esistevano precedenti per guidare il lavoro pratico di questa istituzione, la prima corte penale internazionale dopo i processi di Norimberga e Tokyo alla fine della seconda guerra mondiale.

    Il fotografo Martino Lombezzi e la giornalista Jorie Horsthuis nel corso del 2017 hanno avuto un accesso privilegiato a questa istituzione, e nella mostra “Resolution 808” ci portano dietro le quinte del tribunale, raccontandolo attraverso immagini degli interni, ritratti di molti protagonisti ed interviste esclusive. Accanto a ciò, hanno avuto la possibilità di lavorare negli archivi e fotografare oggetti provenienti dalla scena dei crimini che hanno segnato la fine della Jugoslavia.

    Il Tribunale ha pronunciato la sua ultima sentenza lo scorso novembre: Ratko Mladic, ex comandante dell’esercito serbo bosniaco, accusato di genocidio e crimini contro l’umanità per il massacro di Srebrenica e molti altri crimini di guerra commessi dalle sue truppe durante la guerra del 1992-1995, è stato condannato all’ergastolo. Dopo questo giudizio lungamente atteso, l’ICTY ha chiuso i battenti, mettendo fine a venticinque anni di indagini sui crimini di guerra.

    Il progetto “Resolution 808” vuole essere anche una riflessione sul senso di questa esperienza, il primo esempio pratico di giustizia penale internazionale.

    GLI AUTORI

    Martino Lombezzi (1977, Genova) è un fotografo italiano. Sviluppa progetti sulla memoria, il territorio, l’identità. Si è laureato all’Università di Bologna nel 2003 con una tesi sulla nascita dell’ICTY e il suo ruolo nella guerra nei Balcani. Collabora con riviste italiane e internazionali. www.martinolombezzi.it

    Jorie Horsthuis (1981, Amsterdam) è una giornalista e ricercatrice olandese. Ha ottenuto il master nel 2007 presso l’Università di Amsterdam con una tesi sui serbi che vivono in Kosovo. Da allora collabora con diversi giornali e riviste, come De Groene Amsterdammer, NRC Handelsblad, Trouw e Het Parool. Per le sue ricerche ha viaggiato nei Balcani molte volte.

    La mostra è prodotta da Festival della Diplomazia col supporto dell’Ambasciata dei Paesi Bassi in Italia e di Officine Fotografiche. L’iniziativa è parte di Contemporaneamente Roma 2018, promossa da Roma Capitale  – Assessorato alla Crescita culturale.

    http://festivaldelladiplomazia.eu

     
    Info mostra

    Dal 18 ottobre al 9 novembre 2018

    Officine Fotografiche, Via Giuseppe Libetta, 1 – Roma
    Lunedì – venerdì 10.00 – 19.00

    Ingresso gratuito

Read 37 times Ultima modifica il Giovedì, 08 Novembre 2018 23:09